Prevenzione ed esami per il glaucoma

Cosa posso fare per prevenire un glaucoma?

Al momento esami oculistici regolari (dall’oftalmologo) sono la forma migliore per prevenire un glaucoma.

In Generale un check up/esame per il glaucoma dovrebbe essere fatto:

  • prima dei 40 anni ogni 2-4 anni
  • dai 40 ai 54 anni ogni 1-3 anni
  • dai 55 ai 64 anni ogni 1-2anni
  • dopo i 65 anni ogni 6 mesi –1 anno

Ogni soggetto con fattori di rischio dovrebbe essere testato ogni 1-2 anni dopo i 35 anni.

I fattori di rischio sono: persone di origine africana, persone con diabete, persone con familiarità per il glaucoma.

Se hai un fratello o una sorella con il glaucoma, hai un rischio elevato di averlo anche tu!

 

UN DIAGNOSI PRECOCE ED UN TRATTAMENTO APPROPRIATO SONO LA CHIAVE PER LA PREVENZIONE DEL GLAUCOMA

Esercizio fisico e glaucoma: diversi studi hanno dimostrato che correre o camminare minimo 3 volte alla settimana ha un effetto positivo ed abbassa la pressione intraoculare .

Quindi l’esercizio fisico regolare è raccommandato come prevenzione.

Proteggi i tuoi occhi!

Una protezione adeguata per i tuoi occhi è importante per la prevenzione dei traumi oculari.

I traumi oculari possono spesso avere come conseguenza un glaucoma post-traumatico.

 

ESAMI PER LA PREVENZIONE E LA DIAGNOSI DEL GLAUCOMA

Per essere sicuri ed accurati, almeno 5 fattori dovrebbero essere valutati per fare la diagnosi del glaucoma.

La tonometria: con la tonometria si misura la pressione intraoculare dell’occhio. Esiste la tonometria con l’aria. Il metodo più sicuro però è la tonometria mediante applanazione.

L’oftalmolscopia: per la diagnosi del glaucoma è molto importante la valutazione del colore e della forma del nervo ottico; l’ideale sarebbe l’esame in dilatazione.

La perimetria / campo visivo: è importante per misurare il danno del glaucoma al nervo ottico ed anche dovrebbe essere ripetuto ogni anno per valutarne la progressione.

La gonioscopia: per misurare l’angolo irido-corneale nell’occhio.

La pachimetria: è importante per valutare la pressione dell’occhio indipendentemente dallo spessore dell’occhio.

OCT: metodo recente ed importante per misurare lo spessore del nervo ottico, soprattutto nella parte superiore ed inferiore.

Una diagnosi precoce ed un trattamento premuroso per tutta la vita.

 

 


Contattaci

Per offrirti una migliore esperienza questo sito utilizza cookie tecnici ed a fini statistici e di marketing.
Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Per saperne di più e modificare le tue preferenze consulta la nostra cookie policy. Clicca qui per modificarla o Clicca qui per chiuderla.